Il mondo della musica è molto vario e diversificato. Per quanto riguarda l’universo musicale italiano, molti artisti hanno raggiunto una fama planetaria nel corso degli ultimi anni, grazie al loro grande talento e alla capacità di suscitare emozioni senza tempo nei cuori degli ascoltatori.

Restando però nel Bel Paese, sono molti i musicisti che hanno segnato la storia della musica italiana grazie al loro spiccato talento, tra questi mi piacerebbe approfondire la vita della celebre cantante Mina.

Si tratta senza alcun dubbio di una cantante tra le più celebri nel panorama musicale italiano, ma non solo nell’universo musicale della Penisola. Un successo enorme raggiunto nonostante la cantante abbia deciso di ritirarsi prematuramente dalla scena musicale dal vivo. In ogni caso, una voce inconfondibile e carismatica come questa non potrebbe che rimanere per sempre leggendaria.

La nascita del mito

Mina, il cui nome reale è Anna Maria Mazzini, nasce il 25 marzo 1940 nella città di Busto Arsizio, il suo grande successo vede i suoi albori al termine degli anni ’50. La sua voce riscuote subito l’apprezzamento degli appassionati, ma bisogna arrivare agli anni ’60 per iniziare a vedere un vero e proprio successo mediatico a livello italiano. Questo accade durante un periodo storico dove l’Italia è realmente il centro del mondo artistico e Mina riesce a sfruttare al meglio questa situazione dando alla luce il suo primo straordinario e indimenticabile successo musicale, la famosa canzone “Tintarella di luna”.

Una musica divertente e appassionata, cantata da una voce suadente, decisa e a tratti ipnotica che raggiunge la fama con canzoni celebri come “Le mille bolle blu“, “Una zebra a pois“, “Se piangi se ridi“. Arrivata rapidamente a un successo di pubblico a livello planetario, e non solamente limitato ai confini italici, la cantante si immerge completamente nella sua arte.

I successivi successi di Mina

I successi non terminano con gli anni ’60, Mina continua ad aumentare la sua fama con pezzi come “La canzone di Marinella”, “Il cielo in una stanza” e “Grande, grande, grande”. Tutto questo straordinario successo la porta rapidamente sulla cresta dell’onda musicale, ma nel 1974 arriva una decisione improvvisa. Mina decide di ritirarsi dalla scena musicale dal vivo, e anche dalla sua carriera come conduttrice televisiva, nonostante entrambe le professioni le avessero portato grande notorietà.

Durante gli anni successivi le sue apparizioni pubbliche divengono rare, ma Mina continua a registrare e pubblicare dischi indimenticabili e dal successo straordinario, di particolare rilevanza la collaborazione con il celebre cantante italiano Adriano Celentano.

La vita personale della cantante è sempre stata turbolenta e piena di amori, litigi, storie tragiche e grandi romanzi, ma la realtà è che i suoi fan si sono sempre interessati principalmente della parte artistica della vita della cantante. Tutto questo le consente ancora al giorno d’oggi di riscuotere un grande successo di pubblico, nonostante siano ormai decenni che non calca le scene. D’altronde, chi non conosce la suadente voce della Tigre di Cremona, soprannome che identifica perfettamente la personalità di Mina.